Matrimonio Boho Chic: tendenze matrimoni 2018

matrimoni-boho-chic-tendenze-2018

 

MATRIMONIO BOHO CHIC
Anche nel 2018 terrà nei matrimoni molto bene lo stile Boho chic mischiato sapientemente anche allo shabby.
Dallo stile Bohémien nasce e prende forma il Boho Chic, dove chic sta a dire eleganza, mentre Boho è una crasi dei termini Bourgeois (Borghese) e  Bohémien  creata dal giornalista americano David Brooks per definire la categoria di consumatori attenti all’ecologia, con un profondo rispetto per la natura e la dignità umana.
E proprio i temi ecofriendly, come il rispetto per la natura e degli elementi naturali, sono gli argomenti che più devono interessare un professionista in primis una wedding planner e/o fiorista che vuole curare un evento Boho chic.
Ecco allora le regole principali per il Boho chic sulle location, il bouquet , l’addobbo floreale allestimento dei complementi.

LOCATION
Un evento boho chic, nella bella stagione, si svolge quasi sempre all’esterno, generalmente sotto le fronde degli alberi o sotto un tendone. Quindi in un giardino alberato, una pineta, un parco, una spiaggia in riva al mare o al lago, ecc… Insomma, all’aperto, quasi tutte le location vanno bene.
Se organizzato all’interno : Casolari ridestinati o antiche ville sono quasi sempre consigliate, specialmente se arredati con oggetti d’epoca. Ma anche vecchie stalle con balle di fieno e oggetti d’epoca a completare l’allestimento, possono andare benissimo.

FIORI, ALLESTIMENTI
Per quanto riguarda i fiori da usare nell’addobbo o nel bouquet, in merito al colore, non ci sono indicazioni vincolanti, ma non tutti i fiori vanno bene. Il bouquet e i centrotavola devono sembrare di “fiori di campo appena colti”.Quindi no ai fiori fuori stagione o esotici. Lo stesso vale per i verdi usati
Il colore dominante dell’allestimento deve essere il bianco in tutte le sue tonalità fino al color crema o beige, con inserimenti di tessuti naturali come pizzo, lino, yuta, cotone, canapa, ecc.
Come base per i centrotavola il contenitore va scelto con cura. Va bene il vetro colorato e non, ma solo se sembra di recupero (cioè in precedenza destinato ad altro uso), quindi porta torta, barattoli, portacandele, bottiglie, bicchieri, ecc., adeguatamente abbelliti con stoffe e merletti.Anche la latta si presta tantissimo allo stile Boho .
Per quanto riguarda gli elementi da aggiungere nell’allestimento qui puoi dare libero sfogo alla tua fantasia: una vecchia valigia, delle vecchie cornici, un vecchio lampadario, un vecchio furgoncino Wolfswagen, una vecchia botte, dei vecchi libri, ecc. l’importante (si è capito credo) è che sia vecchio
Poi ancora, materiali naturali come rami, tronchi o cortecce a integrare l’allestimento, floreale e non, e alcuni dettagli che sembrano fatti in casa: segnaposto scritti a mano, tablò realizzati con materiali di recupero o creati per l’occasione con materiali di recupero (va bene anche se ne hanno l’aspetto), ecc.

LE PARTECIPAZIONI
Gli inviti boho chic non possono non essere eco-sostenibili, di carta riciclata con stampe a fiori. Preferite i colori tenuti come il panna, il bianco e i colori pastello.

ACCONCIATURA
Per quanto riguarda i capelli della sposa lo stile boho chic vuole che siano il più naturali possibile (cioè senza messe in piega particolari) ma decorate e abbellite da nastrini, velette o coroncine di fiori.

Ricordate che lo stile boho chic deve ripetersi su ogni dettaglio: dalla torta nuziale alle bomboniere. A proposito del dolce: la naked cake è la torta nuziale più adatta a un matrimonio bohémien! Dalle partecipazioni alla location. La natura è la vera protagonista, quindi lasciatevi ispirare dai suoi elementi a seconda della stagione in cui vi sposerete.

 

Inviaci la tua richiesta

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Città

Telefono

Il tuo messaggio

Consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D.L.gs 196/2003

Verifica antispam -